Tu sei qui

Scuola sicura

Il personale docente e A.T.A. dovrà attenersi scrupolosamente a quanto previsto nelle varie schede

AllegatoDimensione
Package icon procedure-ic-alpignano.zip544.8 KB
PDF icon sicurezza.pdf224.63 KB

Morbillo: attenzione senza allarmismo

Negli ultimi mesi, come ampiamente riportato dagli organi di stampa, si è verificato un sensibile aumento dei casi di morbillo con buona probabilità dovuto alla diminuzione della copertura vaccinale. Anche la Direzione Generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute ha pubblicato una nota informativa successivamente diffusa nelle scuole  dal MIUR. Pur senza creare inutili allarmismi sono opportune alcune attenzioni, se ne segnalano le principali. Ulteriori approfondimenti potranno essere richiesti, se necessario, al medico competente.

promozione della vaccinazione nei confronti del morbillo (ma anche della rosolia, parotite e varicella), per alunni e personale scolastico.
prevenzione dell’eventuale diffusione di epidemie di morbillo (e altre patologie esantematiche) all’interno dell’Istituto Scolastico con tempestiva informazione dei lavoratori e delle famiglie degli studenti in modo che possano prontamente procedere (possibilmente entro 72 ore) ad eventuali vaccinazioni se non già immuni.
prevenzione di casi di morbillo e rosolia congenita e altre complicanze gestazionali infettive, con tempestiva informazione alle lavoratrici della scuola in stato di gravidanza.

Il verbale (si pubblica la versione corretta in sostituzione della bozza, ci scusiamo per l'inconveniente) è stato condiviso con l'ufficio tecnico del Comune di Alpignano. La riunione era stata richiesta allo SPreSAL e all' A.R.P.A. Piemonte dalla dirigente scolastica al fine di illustrare ai genitori del plesso Rodari l'esito dei monitoraggi previsti dall'ufficio tecnico in attesa dei lavori dell'estate 2017.

I genitori del plesso Rodari saranno tenuti al corrente dell'iter di appalto e tempistica dei lavori, al termine dei sopralluoghi delle ditte.

il dirigente scolastico

dott.ssa Silvana Andretta

AllegatoDimensione
PDF icon spresal-2312.pdf200.25 KB

Ogni plesso dispone di un piano specifico esposto in bacheca. Esso si rinnova in caso di modifiche all'organizzazione.

AllegatoDimensione
PDF icon scan5714-000.pdf140.31 KB

HPV

AllegatoDimensione
PDF icon depliant-stophpv.pdf536.63 KB
PDF icon prevenzione HPV175.34 KB

Si allega opuscolo informativo sulla diffusione dei pidocchi a scuola. E' importante che i genitori informino gli insegnanti in caso si pediculosi o altre malattie infettive. Le varie situazioni sono tratttate con discrezione. E' bene sapere che non è il caso di creare falsi allarmismi. Eventuali pericoli sarebbero segnalati dai pediatri e dai medici di base all'ASL di competenza. Solo in quel caso si devono prendere provvedimenti nelle scuole gestiti esclusivamente dall'ASL. Di norma in caso di pediculosi o malattie infettive, il contagio purtroppo avviene nel periodo di incubazione e quindi quando non si può individuare. Quando si manifestano i sintomi è semplicemente necessario seguire le indicazioni del medico di base e curare l'igiene personale in famiglia. La scuola garantisce una quotidiana pulizia dei locali, palestre comprese (il pidocchio si nutre di sangue e quindi non vive su materassi o attrezzi) e si impegna quotidianamente a ricordare agli alunni la necessità di lavarsi le mani dopo aver utilizzato i servizi igienici, prima di mangiare e a non scambiarsi merende o posate. La stessa cosa si chiede alle famiglie.

Il dirigente scolastico è a disposizione per chiarimenti o dubbi.

AllegatoDimensione
PDF icon pediculosi-dep.pdf93.49 KB

Nessun obbligo di defibrillatore per le scuole

Negli ultimi tempi si sta diffondendo la notizia della necessità per le scuole di dotarsi obbligatoriamente di un defibrillatore.

In realtà il prossimo 20 gennaio 2016 entrerà a regime il DM 24 aprile 2013 che rende obbligatoria la dotazione di un defibrillatore durante le attività svolte da società sportive anche dilettantistiche (per quelle professionistiche l’obbligo è già in vigore).

La presenza del defibrillatore a scuola resta dunque facoltativa e non obbligatoria.

L'IC ALPIGNANO ha comunque richiesto un defibrillatore per ogni plesso (e relativa formazione) nell'ambito di particolari iniziative in proposito. Si allega la richiesta.

AllegatoDimensione
PDF icon richiesta-defibrillatore-e-formazione.pdf409.62 KB

Newsletter 19.15 del 9 novembre 2015

Aggiornamento della sezione 3 del DVR

alla c.a. del Dirigente

In questi giorni è in corso l’aggiornamento delle sezioni 2 e 3 del Documento di Valutazione del Rischio delle scuole della rete Eurotre. Mentre per la sezione 2 si tratta di piccoli dettagli, la sezione 3 (riguardante i rischi generali dell’Istituto) ha subito modifiche ed integrazioni significative come di seguito dettagliato.

Movimentazione manuale dei carichi

Sono state approfondite le casistiche ricorrenti, in particolare per il personale ausiliario e per la movimentazione di alunni disabili non collaboranti, considerando in aggiunta la possibilità di compiti multipli.

Legionellosi

Integrata la valutazione del rischio già presente in funzione delle nuove linee guida pubblicate nel maggio 2015 che tuttavia non comportano differenze significative in quanto la scuola non è considerata fra le attività particolarmente esposte al rischio.

Affaticamento delle corde vocali per gli insegnanti

Primo approfondimento della VDR esistente nell’ottica di una collaborazione con la facoltà di Medicina dell’Università di Torino ed il Dipartimento di acustica del Politecnico di Torino in corso di definizione e che produrrà prossimi interventi delle cui modalità sarete informati tempestivamente.

Punture da imenotteri (vespe, calabroni)

Approfondimenti riguardo a questa particolare tipologia di rischio.

Altre modifiche meno rilevanti hanno riguardato: tutela della maternità, videoterminali, burn-out, microclima, macchine distribuzione bevande, tipologie atipiche di lavoratori (progetti di inserimento lavorativo e/o lavori socialmente utili).

Si ricorda infine che occorre verificare ed eventualmente provvedere all’aggiornamento della valutazione preliminare del rischio da stress lavoro-correlato.

Nella prime pagine della sezione 4 del DVR è presente la tabella riepilogativa della precedente valutazione (se svolta) che riporta la data di svolgimento. La valutazione va aggiornata almeno ogni due anni, nell’area riservata dal portale Tuttisicuri sono sempre disponibili sia le istruzioni per la formazione del gruppo di lavoro e la gestione dell’attività di valutazione che le tabelle in formato .xls utilizzabili per la compilazione.

 

 

Per conoscenza. Se ne vieta la riproduzione. In via temporanea il dirigente scolastico ha concordato con i docenti  che i bambini della scuola Turati dal 30/11 al termine dei lavori, faranno gli intervalli in classe al fine di evitare pericolo di contatto con il materiale necessario ai lavori. I lavori si svolgeranno comunque in orario extrascolastico.

AllegatoDimensione
PDF icon spresal.pdf928.67 KB

Prove di evacuazione novembre 2018: simulazione rischio incendio

GIORNATA DELLA SICUREZZA NELLE SCUOLE

Si ricorda ai genitori l'importanza di educare i bambini a non "scambiarsi " le merende al fine di evitare possibili rischi di ingerire cibi i cui ingredienti possano comportare intolleranze.

È opportuno abituare i bambini ad una buona prima colazione a casa. A scuola è sufficiente un frutto o un panino portato da casa. La conservazione di alimenti a scuola è normata da precise indicazioni come riportato nella scheda allegata.

Al fine di evitare problematiche a livello di intolleranze alimentari, è vietato ai docenti e al personale A.T.A. distribuire alimenti (dolci, caramelle, biscotti...) di propria iniziativa. Lo stesso dicasi per  il proprio spuntino. Se un alunno dimentica la merenda quel giorno ne farà a meno. Al fine di mantenere un corretto atteggiamento professionale tra colleghi, ed emotivo-affettivo, è vietato altresì ai docenti e al personale A.T.A. fare "regali" agli alunni.

AllegatoDimensione
PDF icon Scheda: Somministrazione degli alimenti73.51 KB

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.61 del 08/11/2018 agg.15/11/2018